HomeAI News
✅[[DIRETTA@TV] ✅Inter Lazio In Diretta LIVE 2023

✅[[DIRETTA@TV] ✅Inter Lazio In Diretta LIVE 2023

Hayo 597977
Hayo 597977
December 18th, 2023

Inter, Sanchez OUT contro la Lazio: il motivo

►🥊📺📱👉Lazio - Inter In Diretta Streaming

►🥊📺📱👉Lazio - Inter In Diretta Streaming

Brutte notizie in arrivo in casa Inter in vista del match contro la Lazio. Stando a quanto riportato da Sky Sport infatti mister Inzaghi dovrà fare a meno di Alexis Sanchez nel match dello Stadio Olimpico in programma domani sera.

L'attaccante cileno non è stato convocato e per questo non è partito per Roma con il resto della squadra. Stando alle ultime indiscrezioni l'ex Barcellona avrebbe accusato un leggero affaticamento nelle ultime ore che lo ha costretto allo stop. Condizioni da rivalutare per lui in vista dei prossimi impegni. Regolarmente convocato e a disposizione invece Benjamin Pavard: il difensore francese ha recuperato pienamente dall'infortunio al ginocchio dato che negli ultimi due giorni si è allenato in gruppo.

PRIMA O POI INZAGHI VINCERA' - "Partiamo da un dato: l’Inter di Inzaghi non ha mai vinto in casa della Lazio. Ora, se da un lato questo può essere un punto di vantaggio, dall’altro mi fa dire: prima o poi, la tendenza s’invertirà. In ogni caso, per vincere una sfida così bisogna che la Lazio pensi a fare il suo gioco. Senza calcoli e senza tatticismi".

INTER PIU' FORTE - "Sì, basti pensare che la Lazio ha investito il 30% di quanto hanno investito i nerazzurri. È partito un elemento fondamentale come Milinkovic e non è stato rimpiazzato. Immobile ha un anno in più e non sempre è al massimo. Ma la Lazio può fare l’impresa".

Possesso-palla. Questa è la chiave. La Lazio deve fare come la Real Sociedad in Champions: ha dominato a San Siro e non ha subito il contropiede che è la vera arma della squadra di Inzaghi. Gli spagnoli, però, hanno effettuato un buon pressing, mentre la Lazio, di solito, di pressing ne fa poco perché non ha gli uomini adatti. Così è necessario puntare sul gioco, sul collettivo, sulla manovra, sulle doti tecniche".

Inter, Sanchez OUT contro la Lazio: il motivo

L'attaccante cileno non è stato convocato e per questo non è partito per Roma con il resto della squadra. Stando alle ultime indiscrezioni l'ex Barcellona avrebbe accusato un leggero affaticamento nelle ultime ore che lo ha costretto allo stop. Condizioni da rivalutare per lui in vista dei prossimi impegni. Regolarmente convocato e a disposizione invece Benjamin Pavard: il difensore francese ha recuperato pienamente dall'infortunio al ginocchio dato che negli ultimi due giorni si è allenato in gruppo.

Brutte notizie in arrivo in casa Inter in vista del match contro la Lazio. Stando a quanto riportato da Sky Sport infatti mister Inzaghi dovrà fare a meno di Alexis Sanchez nel match dello Stadio Olimpico in programma domani sera.

PRIMA O POI INZAGHI VINCERA' - "Partiamo da un dato: l’Inter di Inzaghi non ha mai vinto in casa della Lazio. Ora, se da un lato questo può essere un punto di vantaggio, dall’altro mi fa dire: prima o poi, la tendenza s’invertirà. In ogni caso, per vincere una sfida così bisogna che la Lazio pensi a fare il suo gioco. Senza calcoli e senza tatticismi".

INTER PIU' FORTE - "Sì, basti pensare che la Lazio ha investito il 30% di quanto hanno investito i nerazzurri. È partito un elemento fondamentale come Milinkovic e non è stato rimpiazzato. Immobile ha un anno in più e non sempre è al massimo. Ma la Lazio può fare l’impresa".

Possesso-palla. Questa è la chiave. La Lazio deve fare come la Real Sociedad in Champions: ha dominato a San Siro e non ha subito il contropiede che è la vera arma della squadra di Inzaghi. Gli spagnoli, però, hanno effettuato un buon pressing, mentre la Lazio, di solito, di pressing ne fa poco perché non ha gli uomini adatti. Così è necessario puntare sul gioco, sul collettivo, sulla manovra, sulle doti tecniche".

"I nerazzurri sono una Ferrari, dal punto di vista atletico. La Lazio, invece, è una Cinquecento. Quindi non si deve mettere la sfida sul piano fisico: bisogna palleggiare, muoversi, scambiarsi di ruolo, sovrapporsi, attaccare gli spazi con i tempi giusti. La Lazio si dispone col classico 4-3-3: serve rapidità nell’impostazione e nelle verticalizzazioni. Certo, quando poi si perde il pallone si dovrebbe fare un passo in avanti per andarlo a recuperare, ma i ragazzi di Sarri non sono abituati a questo esercizio".

"Non lasciando mai i difensori nell’uno-contro-uno. Bisogna raddoppiare, scalare la marcatura, restare compatti in modo che quei due non partano mai in velocità. L’Inter punta tantissimo sul contropiede: bisogna anticiparne le intenzioni. In fase difensiva la Lazio non è sempre perfetta, ma con la giusta protezione dei centrocampisti anche la coppia centrale può cavarsela. Chiaro che la Lazio dovrà fare una prestazione perfetta e sperare che l’Inter insista su una sola soluzione offensiva, il contropiede".

"I nerazzurri sono una Ferrari, dal punto di vista atletico. La Lazio, invece, è una Cinquecento. Quindi non si deve mettere la sfida sul piano fisico: bisogna palleggiare, muoversi, scambiarsi di ruolo, sovrapporsi, attaccare gli spazi con i tempi giusti. La Lazio si dispone col classico 4-3-3: serve rapidità nell’impostazione e nelle verticalizzazioni. Certo, quando poi si perde il pallone si dovrebbe fare un passo in avanti per andarlo a recuperare, ma i ragazzi di Sarri non sono abituati a questo esercizio".

Comments

no dataCoffee time! Feel free to comment